I nostri collaboratori egittologi

 

   Ilaria Davino (Roma,1983) laureatasi in Egittologia presso l’università La Sapienza con una tesi su Il Rituale di Culto Giornaliero. Studio del    Naos   dei Templi di Edfu, Dendera e Philae e specializzatasi con una tesi su  Da Spose Divine a Divine Adoratrici. Analisi della storia e dei materiali  delle    spose di Amon, ha poi frequentato i corsi del Prof. Vincent Laisney (Antico Egiziano, Medio Egiziano e Neo Egiziano) presso il Pontificio  Istituto  Biblico. Attualmente è dottoranda alla Sapienza con un progetto di ricerca dal titolo I rituali di sepoltura dall’Antico al Nuovo Regno.  Parole,  strumenti e azioni. Ha  effettuato due campagne di scavo presso Veio, e due presso l’isola di Mozia. Partecipa regolarmente a convegni  internazionali di Egittologia.

 

   Ilaria Incordino (Napoli, 1979), laureatasi all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” con una tesi in Egittologia sui Monumenti regali della III Dinastia, consegue il Dottorato di Ricerca, riesaminando tutta la documentazione archeologica relativa alla III Dinastia. Partecipa alla missione archeologica dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e della Boston University a Mersa Gawasis (Egitto). Attualmente è ricercatore in Egittologia presso L’Orientale, dove dà regolarmente corsi universitari.

 

   Riccardo Manzini (Torino, 1950) è Professional Member dell’International Association of Egyptologists (IAE) ed è stato consulente dell’ex Sovrintendente alle Antichità egizie prof. Silvio Curto e della ex direttrice del Museo egizio di Torino dott.ssa Leospo. Da molti anni si occupa di questioni inerenti la simbologia, l’architettura e le tecniche costruttive dei complessi piramidali egizi, nel cui ambito ha effettuato numerose conferenze, scritto articoli scientifici e pubblicato alcuni volumi per la casa editrice Ananke, completando ed aggiornando il lavoro di Rinaldi e Maragioglio.

 

  Lucia Martucci, laureatasi all’Università di Roma “La Sapienza” con una tesi in Egittologia su Analisi dei materiali di reimpiego appartenenti a Medio Regno e Secondo Periodo Intermedio, è specializzanda con una tesi sullo Studio di tipologie nella statuaria egizia femminile del periodo tardo. Ha partecipato a svariate campagne di scavo oltre che in Egitto al sito di Bakchias nell’oasi del Fayyum, anche a Roma (Palatino) e nei dintorni (Ostia antica, Tivoli).

 

 

  Ilaria Monfardini, dopo aver conseguito la laurea specialistica in Egittologia con una tesi su La figura di Osiride in epoca amarniana, consegue il master di II livello con una tesi sui Ristratti infantili del Fayyum. Ha partecipato a svariate campagne di scavo in Egitto con le università di Bologna (a Bakchias), Enna (a Luxor) e Torino (a Alessandria). Ha inoltre collaborato con il Centro per il Restauro e l'Archeologia del Cairo. Tiene conferenze sull'argomento delle sue pubblicazioni, l' "Eterno femminino".

 

 

  Debora Nuti, studiosa di Egittologia, ha collaborato come guida egittologica a diverse mostre di settore, come ad esempio "L'Arte sublime dell'Antico Egitto", tenutasi a Firenze, e quella su "I Faraoni" a Venezia. Dà regolarmente conferenze in campo egittologico, soprattutto riguardo al ruolo della donna nella società antica egiziana, ed è interprete ufficiale per le conferenze dei più noti egittologi stranieri che si svolgono nel Centro-nord Italia, in particolare a Bagno di Romagna. 

 

   Stefania Sofra, laureatasi all’Università di Roma “La Sapienza” con una tesi in Antichità Nubiane sulle Fortificazioni romane e città fortezze medioevali nella bassa Nubia e diplomatasi alla Scuola di Perfezionamento di Studi orientali e Archeologia Orientale in Egittologia con una tesi su I faraoni della XXVI dinastia, ha in seguito partecipato a missioni di scavo in Giordania e ha lavorato alcuni anni al Cairo presso la Sezione Archeologica Italiana. Autrice di numerosi articoli scientifici sull'Egitto antico e moderno, ha organizzato mostre fotografiche e conferenze sull'Egitto. 

 

   * Maurizio Agrò, musicologo, dopo la laurea al DAMS di Torino e il diploma in chitarra al Conservatorio di Avellino, ha studiato direzione d’orchestra a Livorno e si è perfezionato al Conservatorio di Venezia e all’Accademia Superiore di Musica di Pescara. È stato docente presso l’Università de L’Aquila, il Conservatorio di Pesaro ed il Liceo Musicale di Teramo. Collabora con RAI Educational, scrive musiche per il teatro. All’attività di compositore alterna la ricerca musicologica sul tema “L’antico Egitto e la musica” di cui ha pubblicato un volume, e tenendo conferenze in Italia ed un corso presso il Conservatorio Superior de Musica di Malaga (Spagna). Ha realizzato nel 2009 un Tour di Concerti in Tunisia e nel 2010 in Algeria.

Undefined